Abbiamo immaginato la Cappella di Seashore (sulla Spiaggia) come una vecchia barca che da molto tempo è alla deriva nell’oceano. L’oceano ritraendosi gradualmente ha lasciato una struttura vuota, che si trova ancora sulla spiaggia.

Lo spazio è così suddiviso verticalmente. La parte esterna coperta diviene per tutti luogo naturale di riposo sulla spiaggia. È anche un spazio che collega un luogo religioso alla vita mondana. Quando la marea sale, questo spazio è sommerso dall’acqua: in quel momento, l’immagine della barca che scivola emerge rispetto a quello della cappella.

L’atmosfera, al piano superiore, è intensamente sacra e religiosa. L’esperienza spaziale inizia su un percorso di 30 metri che porta alla cappella. Avvicinandosi gradualmente, da una feritoia ampia 60 centimetri posta al centro delle grandi scale, emerge il segno che indica dall’altro lato lo spazio su cui sembra galleggiare l’edificio. Con lo sfondo dell’oceano a distanza, avvicinandosi alle scale, si varca la soglia e girando intorno alle pareti perimetrali, si ha la vista aperta sull’oceano. La relazione tra questo  spazio e l’oceano è più stretta grazie alla posizione più elevata. La vista è isolata dalla spiaggia e dalle persone, in modo da lasciar allo sguardo solamente l’immensità dell’oceano.

Nella cappella vi sono aperture limitate. L’unica grande finestra orizzontale con vista sull’oceano è sulla facciata orientale. La sua altezza di 2,7 m contribuisce a evitare l’entrata eccessiva di luce verso l’interno, ma anche ad incorniciare la vista sull’oceano. Alcuni stretti tagli tra le pareti diffondono ugualmente la luce naturale. L’illuminazione è attentamente controllata in uno spazio interno alto 10 metri che riflette luce diffusa. Nella facciata orientale triangolare un’apertura illumina dolcemente, sia dal basso che dall’alto, una croce. Un altro canale orizzontale in cima al tetto permette alla luce naturale di filtrare attraverso uno spazio di 30 cm  ricavato tra la parete piegata a nord e il tetto inclinato. A mezzogiorno di primavera, estate e autunno, quando l’altitudine solare è quasi perpendicolare, la luce si proietta direttamente sulla parete a nord, generando un vivido effetto di riverbero luminoso. Sebbene questi effetti luminosi non restino a lungo, la trama stuccata del muro viene evidenziata e fatta risaltare dalla luce che in quel frangente appare come  una pelle tangibile. Sul lato nord, c’è uno spazio a sbalzo per la meditazione.

Lo spazio sembra adattarsi alla persona con le pareti laterali che avvolgono il corpo e estendono la percezione visiva verso l’oceano lontano. Il design della cappella riflette lo studio sulla ventilazione naturale. Al fine di mantenere l’aspetto uniforme e continuo all’esterno, tutte le finestre sono nascoste nei vuoti ricavati tra l’involucro principale e le diverse aperture scorrevoli parallele alle pareti.

La Cappella di Seashore è a servizio della comunità  turistica sulla parte occidentale del nuovo distretto di Beidaihe. Per la comunità è lo spazio costruito più vicino all’oceano. Nella Cappella Seashore oltre ai riti religiosi, sono previsti diversi eventi pubblici e comunitari. Insieme alla Biblioteca Seashore, si tratta di luoghi spirituali posti di fronte all’oceano, dove le persone possono rallentare il loro passo, sperimentare la natura e esaminare la propria condizione interiore.

Vector  architects




Copy Right foto: Vector Architects

Foto aerea: 施峥/ 奥观视觉  Shi Zheng/ Aogvision – Altre foto: 陈颢 Chen Hao

INFORMAZIONI GENERALI

Ubicazione: Beidaihe New District, Cina

Cliente: Beijing Rocfly Investment (Group) CO., LTD Studio di Progettazione: Vector Architects

Architetto responsabile: Gong Dong

Progetto Architettonico: Dongping Sun

Architetto del sito: Dongping Sun

Gruppo di progettazione: Yi Chi Wang, Zhiyong Liu, Yifan Zhang

Ingegneria strutturale e MEP: Pechino Yanhuang International Architecture & Engineering Co., Ltd.

Consulente strutturale: Lixin Ji, Zhongyu Liu

Fotografo: Chen Hao

Strutture: Struttura in calcestruzzo

Materiali: Stucco bianco, ardesia di bambù laminata,

parete di vetro sipario

Superficie dell’edificio: 270 m2

Periodo progettazione: 08/2014 – 11/2014

Periodo di costruzione: 11/2014 – 10/2015