La VII edizione del Premio Europeo di Architettura Sacra troverà la sua naturale celebrazione nel mese di ottobre, quando, in occasione della festività di San Francesco d’Assisi, saranno premiati ex aequo i quattro progetti vincitori, e sarà allestita una mostra documentaria che racconterà tutti i 25 progetti partecipanti.

Il Premio, novità assoluta di questa VII edizione, sceglie inoltre di aprirsi e dialogare con i giovani, coinvolgendo attivamente alcune classi di Scuole Superiori e alcuni studenti dell’Ateneo pavese durante la cerimonia di premiazione e per un laboratorio sull’architettura sacra contemporanea.

La cerimonia ufficiale di premiazione si terrà mercoledì 4 ottobre nella Sala Conferenze di Palazzo Broletto di Pavia. La giornata si aprirà alle ore 9 con un momento istituzionale, alla presenza delle autorità, durante il quale il Presidente della Fondazione Frate Sole, l’architetto Luigi Leoni, intratterrà il pubblico sul significato del Premio Europeo e della Fondazione Frate Sole.

Seguirà un’introduzione dell’architetto Giorgio Della Longa, che coinvolgerà direttamente i giovani in sala con una conversazione sull’architettura sacra contemporanea, con l’obiettivo di avvicinarli, informarli e interessarli al tema.

Le classi presenti alla giornata saranno le classi quinte del Liceo Scientifico Copernico (docente, Chiara Rovati), del Liceo Artistico I.I.S. Volta (docente, Silvana Colombi) e dell’Istituto Tecnico per Geometri A.Volta (docente Riccardo Rovati).

La cerimonia entrerà nel vivo con la premiazione – l’ammontare complessivo in denaro di 6.000 euro sarà suddiviso tra i vincitori –, e la presentazione dei quattro progetti finalisti: “Hermitage. Prayer Enclave in Suchedniów” di Irmina Niewczas, “Complesso Parrocchiale San Vito, Taranto” di Lucilla Di Paolo, “Il castello di Rothenfels e la forma dell’edificio sacro: Rudolf Schwarz e Romano Guardini” del gruppo composto da Giulia Drago, Federica Ingegno, Roberta Laera, Valentina Lazzaro, Simona L’Erario, e “Una nuova chiesa ortodossa per il quartiere Yzmaylovo a Mosca” di Stefano Campanini.

I candidati finalisti, grazie a supporti multimediali, racconteranno al pubblico i diversi progetti, dalla nascita dell’idea alla futura possibile realizzazione.

La giornata proseguirà con il lancio per il bando 2019 dell’VIII edizione del Premio Europeo di Architettura Sacra. Abbiamo scelto di annunciarlo con largo anticipo – spiega l’architetto Luigi Leoni – per dare la possibilità ai docenti universitari e agli studenti interessati di avere tempo sufficiente per realizzare una tesi di laurea magistrale, dottorato o master, sensibilizzando così i giovani all’architettura sacra contemporanea, promuovendo e valorizzando il loro contributo all’architettura di culto.

Gli appuntamenti si concluderanno (intorno alle ore 13) con la visita della mostra documentaria, allestita nella Sala Conferenze di Palazzo Broletto, che presenterà i progetti partecipanti al Premio. Per ciascun progetto saranno esposte le immagini rendering degli spazi esterni e degli spazi interni, e i disegni tecnici che illustrano con rigore scientifico le diverse architetture, così da renderle comprensibili non solo agli addetti ai lavori, ma anche al grande pubblico.

Nel pomeriggio (dalle ore 14) le classi quinte del Liceo Artistico I.I.S. Volta di Pavia, indirizzo Architettura e Ambiente, coordinate dalla docente Silvana Colombi, saranno coinvolte in un laboratorio con i vincitori del Premio.  Nel mese di settembre gli studenti hanno messo in pratica la propria capacità di lettura dello spazio architettonico, lavorando sui disegni e sui rendering dei progetti finalisti, e hanno realizzato quattro maquettes che verranno presentate durante il laboratorio.

Gli studenti potranno dialogare con i vincitori, discutere dei progetti, dare vita a nuove riflessioni e confrontare idee e suggestioni. Il workshop costituisce un’importante esperienza progettuale e un’occasione di crescita per gli studenti, che hanno la possibilità di relazionarsi con gli architetti di differenti orientamenti e approcci progettuali, portatori di specifiche conoscenze ed esperienze nel campo dell’architettura sacra.

Il Premio Europeo di Architettura Sacra è organizzato dalla Fondazione Frate Sole, patrocinato da Enti locali e Istituti nazionali ecclesiastici e culturali come l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti della Provincia di Pavia, la Diocesi di Pavia, il Comune di Pavia, l’Università degli Studi di Pavia, la Provincia di S. Antonio dei Frati Minori, l’Ufficio Nazionale per i Beni Ecclesiastici e l’Edilizia di Culto,  il Pontificio Consiglio della Cultura e sponsorizzato dalla Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia e dalla Fondazione Cariplo.



locandina 2017