Venerdì 20 gennaio alle ore 15 in via Riva Reno,57 a Bologna si terrà il convegno “Chiese provvisorie e ricostruzione post-sisma” organizzato dal Dies Domini Centro Studi per l’architettura sacra della Fondazione Cardinale Giacomo Lercaro, con l’intento di proporre una riflessione sul tema delle fasi di ricostruzione delle chiese, con particolare sottolineatura del tema dell’architettura provvisoria.
L’ occasione per tornare a parlare di post-sisma è stata la recente pubblicazione del volume “Architettura delle chiese provvisorie” di Claudia Manenti, volume redatto con lo scopo di raccogliere le riflessioni culturali maturate in merito alle chiese temporanee nel periodo di ricostruzione che ha seguito il sisma dell’Emilia del 2012.
Come conseguenza della grave distruzione di chiese dovute al sisma del maggio 2012, il Centro Studi per l’architettura sacra attivò nel luglio dello stesso anno un gruppo di progettazione su base volontaria per dare un segnale forte in merito alla necessità di valutare la costruzione degli edifici provvisori con un’attenzione non solo economica e funzionale (chiaramente necessaria), ma anche liturgica, architettonica e di qualità tecnologica.

Questa proposta culturale ebbe poi modo di confrontarsi con la realtà, quando il vescovo di Bologna decise di far costruire cinque chiese provvisorie nella diocesi sulla base di questi progetti, chiese tutt’ora in uso.

La prima parte del Convegno percorrerà a livello generale le fasi necessarie per passare dall’emergenza alla ricostruzione, nel necessario scambio istituzionale tra chiese locali, Sovrintendenza, Protezione Civile e Regione. Interverranno l’arch. Alfiero Moretti, responsabile della Protezione Civile della Regione Umbria e don Mirko Corsini, responsabile dei Beni Culturali ecclesiali delle Diocesi della Regione Emilia Romagna. Successivamente verrà trattato invece il tema specifico delle chiese provvisorie con Claudia Manenti, responsabile del Centro Studi per l’architettura sacra che parlerà delle diverse soluzioni messe in atto nei contesti italiani post-sisma, Barbara Fiorini, architetto, che parlerà dell’esperienza vissuta all’interno del Laboratorio per le chiese provvisorie del 2012, mentre Luca Venturi, ingegnere, illustrerà gli esiti dei cantieri delle cinque chiese provvisorie costruite in Diocesi di Bologna.



Download (PDF, 894KB)